Si rende noto alla popolazione che sono in fase di recapito le bollette della TARES (tributo comunale sui rifiuti e sui servizi), istituita, con Decreto Legge 201 del 2011, art. 14, in sostituzione della TARSU (tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani).

            Mentre la TARSU veniva calcolata solo in base ad una quota fissa (tariffa x mq), la TARES tiene invece conto per le utenze domestiche:

-          dei metri quadri dell’immobile;

-          del numero di persone residenti nell’abitazione se trattasi di abitazioni occupate dai nuclei familiari che vi hanno stabilito la loro residenza come risulta dall’anagrafe del comune;

-          del numero fisso di 2 persone, se trattasi di seconde abitazioni o ad uso stagionale, saltuario, discontinuo, condotte da soggetti residenti e non residenti nel territorio del comune, e alloggi dei cittadini residenti all’estero;

e per le utenze non domestiche:

-          dei metri quadri del locale;

-          della classificazione merceologica delle attività commerciali.

Comunichiamo inoltre che il Regolamento per l’applicazione della TARES è stato approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 13 del 6/8/2013, mentre con la delibera di Consiglio Comunale n. 14 del 6/8/2013 sono state approvate le tariffe della TARES.

TERMINI E MODALITA’ DI PAGAMENTO DEL SALDO TARES 2013

1° rata a saldo anno 2013: scadenza 16 dicembre 2013 (come da delibera di Consiglio Comunale n. 25 del 14/11/2013 su “Modifica scadenze versamento Tares. Anno 2013”)

La suddetta rata comprende anche la maggiorazione standard pari a 0,30 euro a metro quadrato (codice tributo 3955) che per il corrente anno è riservata allo Stato e deve essere versata in unica soluzione.

2° rata ad acconto anno 2013: scadenza 28 febbraio 2014 (come da delibera C.C. n. 25)

Per il pagamento della TARES si dovranno usare i modelli F24 allegati alla bolletta.